Utenti registrati: 1880

Ci sono 1 utenti registrati e 34 ospiti attivi sul sito.

kuomo

Ultimo commento

majinberto su DC Comics Le Grandi Storie dei Supereroi # 1

Login




[Dimenticata la Password?]

Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!



Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox

New 52 Library # 63 | Batman, vol 3: Morte della famiglia

Rw Lion Dicembre 2017
Batman
Morte della famiglia, toc toc
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Alla Centrale di Polizia di Gotham, il Commissario Gordon si sta intrattenendo con i vari ufficiali quando improvvisamente salta la corrente e l'intero edificio rimane al buio. Nel momento in cui la luce torna per qualche secondo, Gordon intravede il Joker il quale tra una risata e l'altra approfitta dell'oscurità per uccidere un gran numero di poliziotti e recuperare la sua faccia. Tornata la corrente Gordon si ritrova di fronte Batman arrivato troppo tardi per fermare il criminale. Alla Bat-Caverna, il nostro protagonista si confronta con Alfred e Damian cercando di capire quale sia questa volta il folle piano del Joker e perché qualche tempo fa si sia fatto tagliare la faccia da Dollmaker. Mentre Nightwing, Red Robin e Batgirl vengono avvertiti del ritorno del Joker, il criminale appare in un telegiornale locale e muovendo una persona - truccato come lui - come una marionetta, prima gli fa dire che ucciderà il sindaco Hady a mezzanotte e poi lo uccide in diretta televisiva. Tramite un riconoscimento vocale si scopre che l'uomo era il figlio della prima vittima del Joker e notando altre similitudini con il passato Batman ipotizza che il criminale voglia ripercorrere in qualche modo la sua carriera criminale. In serata il sindaco viene sorvegliato a vista da Gordon e da una decina di agenti nella sua abitazione. Batman ha ispezionato l'intero edificio accertandosi che non sia presente la tossina velenosa nei condotti di areazione o nell'acqua. Mentre il cavaliere oscuro ripensa ai recenti avvenimenti ha una intuizione e si rende conto che il vero obiettivo sono i poliziotti trovandoli agonizzanti e avvelenati. Analizzando un campione del loro sangue Batman scopre che il virus è stato realizzato con delle sostanze che lo fanno risalire alla ACE Chemicals, lì dove tutto è iniziato. Recatosi nella vecchia fabbrica, Batman incontra il Joker con indosso il costume di Cappuccio Rosso. Il nostro eroe si rende conto che dietro la maschera non c'è il Joker ma bensì Harley Queen quando improvvisamente viene colpito da un enorme martello facendolo finire dentro una vasca vuota che si chiude ermeticamente. Mentre la vasca inizia a riempirsi di veleno, il Joker si presenta a Villa Wayne e armato di martello si prepara a colpire Alfred.

24 pagine

protagonisti: Batman (Bruce Wayne), Alfred Pennyworth, James Gordon, Sebastian Hady, Harley Quinn, Joker
apparizioni: Red Robin, Robin (Damian Wayne), Nightwing (Dick Grayson), Batgirl (Barbara Gordon), Harvey Bullock

da Batman vol 2 # 13 (December 2012)

Batman
Scherzo
Scott Snyder (script) / James Tynion IV (script) / Mark Simpson (art) / Mark Simpson (inks)
Poco prima. Tornato dopo un anno di assenza, il Joker vuole che Harley Queen si travestì da Cappuccio Rosso. Dimostrando una maggiore crudeltà il Joker si avvicina con il bisturi e prima lascia intendere di voler scarnificare la faccia della ragazza affinché possa essere com lui. Harley è terrorizzata ma il Joker si limita a metterle il casco rosso e ridendo gli fa capire che si tratta solo di uno scherzo.

6 pagine

protagonisti: Joker, Harley Quinn

da Batman vol 2 # 13 (December 2012)

Batman
Ossa buffe
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Intrappolato all'interno di una vasca che si sta riempendo di veleno, Batman utilizza un mini cannone per liberarsi. Tornato a Villa Wayne, Bruce scopre che Alfred è stato rapito dal Joker. Recatosi a casa del commissario Gordon, Batman lo aggiorna sugli ultimi sviluppi temendo per la sua vita dal momento che il Joker gli ha lasciato una musicassetta con il suo nome. Il Cavaliere Oscuro vorrebbe portarlo al sicuro ma Gordon rifiuta di seguirlo. Mentre i due discutono il commissario inizia a sanguinare e Batman lo porta immediatamente in ospedale. Dopo essersi assicurato delle sue condizioni di salute, Batman viene raggiunto da Nightwing il quale viene aggiornato su quanto sta accadendo. Dick è sconvolto dalla notizia che Alfred è stato rapito e chiede a Bruce se il criminale sia riuscito a scoprire la sua identità. Il nostro protagonista lo esclude affermando che il Joker abbia voluto attaccare Bruce Wayne in quanto finanziatore della Batman Incorporated. Notando che il Joker sta ripercorrendo i suoi vecchi crimini, Batman si reca al bacino idrico di Gotham, il luogo del loro primo vero scontro. Arrivato sul posto trova il Joker che lo sta aspettando e che gli dice di essersi portato avanti con il lavoro mostrandogli una dozzina di cadaveri annegati. Batman si scaglia contro il suo nemico ma questi riesce ad immobilizzarlo, intrappolandolo con dei cavi legati a delle dentiere automatiche. Bloccato Batman ai suoi piedi, il Joker gli rivela di conoscere la sua identità e quella dei suoi alleati, di aver annotato tutti i loro segreti in un libro rilegato con la pelle dei pipistrelli prelevati dalla Bat-caverna, e che entro tre giorni saranno tutti morti, uccisi dal Cavaliere Oscuro in persona!

22 pagine

protagonisti: Batman, James Gordon, Nightwing, Harley Quinn, Joker

da Batman vol 2 # 14 (January 2013)

Batman
Uomini di devozione
Scott Snyder (script) / James Tynion IV (script) / Mark Simpson (art) / Mark Simpson (inks)
Il Pinguino viene invitato a una riunione segreta ma quando entra nel luogo prefissato, una chiesa lontano da sguardi indiscreti, trova che i banchi sono occupati dai cadaveri dei maggiori pezzi grossi della criminalità di Gotham. Il responsabile di questa carneficina è il Joker che prima fa fuori la scorta del Pinguino e poi si presenta a lui chiedendogli un favore. Per non essere coinvolto In una guerra di bande - visto che il Joker ha ucciso i criminali usando uno dei suoi ombrelli - Cobblepot é costretto ad accettare le richieste del folle psicopatico.

6 pagine

protagonisti: Penguin, Joker

da Batman vol 2 # 14 (January 2013)

Batman
L'orribile emozione
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Sul ponte del bacino idrico di Gotham, il Joker utilizza la radio di Batman - momentaneamente legato con dei cavi ai suoi piedi - per annunciare agli alleati del pipistrello di conoscere le loro identità e che entro tre giorni saranno tutti morti per mano dello stesso Batman. Sul posto arriva Harvey Bullock con una dozzina di agenti di polizia che prima viene schernito dal Joker e poi viene attaccato dagli uomini del criminale che nascosti nella boscaglia gli lanciano contro dei razzi esplosivi. Batman nel frattempo si libera e colpendo il Joker con un pugno al volto gli chiede dove si trova Pennyworth. Il clown gli risponde che Alfred è impegnato a preparare una speciale cena per lui e la sua "famiglia", poi lo immobilizza con un veleno e con un calcio le getta nel fiume sottostante. Recuperato dai suoi alleati, Bruce si risveglia nella Bat-Caverna dove Nightwing, Batgirl e gli altri vigilanti gli chiedono spiegazioni sul fatto che il Joker conosca le loro identità. Bruce è convinto che il Joker non sia a conoscenza dei loro segreti e che stia solo giocando con loro per metterli l'uno contro l'altro. Nonostante le sue rassicurazioni, il nostro eroe racconta di aver trovato in passato una carta dello psicopatico clown sul pavimento della Bat-Caverna mettendo ancora di più in agitazione la Bat-famiglia irritata, peraltro, che Bruce avesse deciso di non confidarsi con loro sul rapimento di Alfred. Dopo aver chiesto a Nightwing e compagni di stare in disparte, Batman scopre che le guardie del manicomio criminale di Arkham sono state plagiate dal Joker il quale ha preso il controllo dell'istituto e da tempo sta compiendo dei lavori al suo interno pianificando il suo terribile piano per annichilire il Cavaliere Oscuro.

21 pagine

protagonisti: Batman, Nightwing, Batgirl, Red Hood, Robin, Harvey Bullock, Joker

da Batman vol 2 # 15 (February 2013)

Batman
Luce rossa, luce verde
Scott Snyder (script) / James Tynion IV (script) / Mark Simpson (art) / Mark Simpson (inks)
Qualche mese prima. L'Enigmista, chiuso nella sua cella, assiste suo malgrado alle trasformazioni che il Joker sta compiendo ad Arkham. Il Joker gli propone di unirsi a lui ma prima dovrà superare una prova uscendo dalla cella che il pagliaccio riempie di gas velenoso. L'Enigmista sfrutta le sue abilità per liberarsi rimando allibito quando il Joker gli mostra quello che ha in mente.

7 pagine

protagonisti: Riddler, Joker

da Batman vol 2 # 15 (February 2013)

Batman
Castello di carte
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Batman varca la soglia del manicomio di Arkham trovando il macabro spettacolo che il Joker ha allestito per celebrare il suo "re" - l'appellativo con cui il folle clown si rivolge al nostro eroe. Nelle celle guardie vestite da Batman e il Joker sono costrette a ballare da giorni a piedi nudi nell'acqua. Immaginando che il Joker voglia ucciderli con una scarica elettrica usando l'acqua come conduttore, Batman disattiva i sistemi elettrici della struttura utilizzando poi dei dispositivi per assorbire l'acqua. Proseguendo nei corridoi di Arkham, dopo aver schivato un cavallo in fiamme, e affrontato i detenuti del manicomio criminale, seguendo la voce del Joker giunge in una stanza dove si trova un arazzo assemblato da Dollmaker e composto da un insieme di corpi viventi cuciti insieme in cui viene illustrato gli incontri più rappresentativi tra Batman e il Joker. Dopo aver incontrato in rapida successione Mr. Freeze, Clayface e lo Spaventapasseri, il nostro protagonista entra nell'ufficio del direttore dell'istituto trovando il Joker in compagnia del Pinguino, l'Enigmista e Due Facce, e in un angolo dei civili spaventati costretti a indossare i costumi dei membri della Justice League. Per evitare che i civili vengano uccisi Batman è costretto a entrare in azione ma immediatamente la sua attenzione si rivolge su degli schermi che mostrano Nightwing e il resto dei suoi alleati sconfitti e prigionieri. Il Joker lo schernisce dicendogli che la sua "famiglia" è sempre stata la sua più grande debolezza invitandolo a sedersi su una sorta di sedia elettrica allestita come se fosse un trono altrimenti non scoprira mai dove si trovano i suoi compagni. Rassegnato, Batman si siede sul "trono" e indossato una sorta di corona con degli elettrodi riceve una violenta scarica elettrica nel cervello.

22 pagine

protagonisti: Batman, Clayface, Mr. Freeze, Scarecrow, Two-Face, Riddler, Penguin, Joker

da Batman vol 2 # 16 (March 2013)

Batman
Giudizio
Scott Snyder (script) / James Tynion IV (script) / Mark Simpson (art) / Mark Simpson (inks)
Il Pinguino e l'Enigmista sono ansiosi di lasciare Arkham prima dell'arrivo della polizia ma il Joker li rinchiude in una gabbia. Due Facce vuole assicurarsi che Batman sia morto sparandogli un colpo di pistola in testa o nello stomaco ma il Joker glielo impedisce e utilizzando la sua dialettica mista a una perversa persuasione fa crollare i principi su cui si basano le sue convinzioni. Prima di allontanarsi, il Joker mostra al Pinguino un assaggio di ciò che ha in serbo rimuovendo un il coperchio di un vassoio di antipasti. Il Pinguno rimane sconcertato e disturbato.

6 pagine

protagonisti: Two-Face, Penguin, Riddler, Joker
apparizioni: Batman

da Batman vol 2 # 16 (March 2013)

Batman
La battuta finale
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Jonathan Glapion (inks)
Risvegliato dalla voce del Joker, Batman si ritrova nella Bat-Caverna seduto in un improvvisato trono con Damian, Dick e il resto dei suoi alleati, legati e incappucciati attorno a un tavolo imbandito. Il Joker gli fa notare che i suoi cari sono stati cosparsi di benzina e che se tentasse di alzarsi attiverebbe delle pietre focaie collocate sotto il suo "trono". A questo punto il perverso clown convoca Alfred - vivo ma con il sogghigno provocato dal veleno del Joker - chiamato a rimuovere il cappuccio dei ragazzi. Ognuno di loro è ricoperto da delle bende insanguinate. Sghignazzando, il Joker spiega che li ha vestiti per la festa spogliandoli della loro identità, poi solleva i coperchi dei piatti di fronte a loro, mostrandogli le loro facce conservate nel ghiaccio. Batman assiste con orrore a questo macabro spettacolo urlandogli che è la persona che più odia al mondo. Joker lo provoca chiedendogli perché non ha mai provato a ucciderlo. Batman gli risponde che ucciderlo significherebbe la sua vittoria. Il clown controbatte affermando che vince restando vivo per continuare a uccidere e di essere convinto che in cuor suo vuole che lo liberi dalla sua "famiglia". Costretto ad alzarsi per evitare che il Joker lasci cadere un fiammifero acceso, Batman si libera provocando le scintille che velocemente infiamma il tavolo e i suoi ospiti. Tuttavia il nostro eroe conosce bene la caverna in cui si trovano e colpendo il soffitto con uno dei suoi gadget apre uno squarcio che permette alle acque del fiume di Gotham di riversarsi nella grotta e spegnere le fiamme. Mentre il Joker fugge, Batman scopre che il volto di suo figlio e dei suoi alleati è ancora integro rendendosi conto che il morboso criminale ha solo voluto prendersi gioco di loro. Appena Batman, incitato da Nightwing, si mette all'inseguimento della sua nemesi, la bat-famiglia viene colpito dal veleno del Joker che li costringe a combattere tra di loro. Raggiunto il Joker, Batman lo affronta afferrandolo quando sta per cadere in un dirupo. A questo punto il Cavaliere Oscuro gli dice di conoscere il suo segreto, di aver fatto delle indagini in questo ultimo anno sulla sua famiglia, e avvicinandosi a un orecchio gli sussurra il suo nome. Il Joker si rifiuta di ascoltare e svincolandosi precipita di sotto lasciando brandelli del suo volto e il piccolo diario in pelle nera dei presunti segreti di Batman che il nostro eroe scopre contenere solo pagine vuote. Il mattina dopo, svanito gli effetti del veleno del Joker, Alfred e la bat-famiglia cerca di tornare alla normalità preferendo stare per conto proprio. Sebbene tutti si siano ripresi Bruce ha scoperto un isotopo nella tossina che li ha infettati che non sembra essere particolarmente dannoso. Seduto di fronte al computer nella Bat-Caverna - sul monitor l'identità del Joker rimane sconosciuta - Bruce esamina l'isotopo che ha trovato scoprendo che si tratta di Hahnio e che il simbolo dell'elemento è Ha. L'ultimo scherzo del Joker.

33 pagine

protagonisti: Batman, Robin, Batgirl, Nightwing, Red Robin, Red Hood, Alfred Pennyworth, Joker

da Batman vol 2 # 17 (April 2013)

Batman
Resisti
Scott Snyder (script) / Andy Kubert (art) / Alex Maleev (art) / Sandra Hope (inks) / Alex Maleev (inks)
Harper Row accetta di accompagnare suo fratello Cullen nel penitenziario di Blackgate dove si trova rinchiuso il padre. L'incontro non si rivela particolarmente piacevole con il padre, Marcus, che non accetta l'omosessualità del figlio e dice ad Harper di essere stato catturato dal suo "amichetto speciale". Tornata a casa, in serata, Harper indossa il costume e inizia a seguire le tracce di Batman nonostante il crociato incappucciato gli abbia detto di stare lontana da lui. All'inizio Harper l'ha presa come una sfida ma nelle ultime settimane ha notato che Batman, durante gli scontri con i comuni criminali, inizia ad essere avventato, non è più lucido come prima, come se non dormisse da giorni. La ragazza conosce bene questo stato d'animo, gettarsi a capofitto nel lavoro per non pensare al dolore che ti opprime, e inizia a temere che l'eroe che ha preso a modello possa venire prima o poi ferito o peggio. Nel corso di un combattimento tra Batman e dei cani dopati e particolarmente aggressivi, Harper interviene aiutandolo ma invece di venire ringraziata riceve un pugno in faccia. La ragazza in lacrime gli dice che non intende entrare nelle sue grazie ma di essere solo preoccupata per lui. Batman la zittisce ordinandogli di tornare a casa. Il giorno dopo Harper si presenta alla Wayne Tower chiedendo di parlare con Bruce Wayne. Il nostro protagonista, incuriosito, la fa entrare. Harper dice all'uomo che finanzia pubblicamente la Batman Incorporated di essere preoccupata per Batman, il suo investimento, spiegandogli di avere un messaggio da recapitare al Cavaliere Oscuro.. Quella notte Batman incontra Harper scusandosi per il suo comportamento. La ragazza accetta le scuse e Batman ammette di essere stato lui a catturare Marcus Row perché non voleva che tornasse a perseguitarli. Mentre Harper si allontana, sulla facciata della Wayne Tower compare il suo messaggio per Batman e una lettera dopo l'altra viene composta la parola "Resisti".

20 pagine

protagonisti: Batman, Harper Row, Cullen Row, Marcus Row (1 apparizione)

da Batman vol 2 # 18 (May 2013)

Batman
L'uomo che non c', parte 1
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Danny Miki (inks)
Il commissario Gordon accorre in una banca dove è in atto una rapina armata. Il rapitore sembra essere Bruce Wayne il quale prima prende una ragazza in ostaggio e poi riesce a fuggire a bordo di una motocicletta.
Sei giorni prima. Bruce Wayne viene informato da Alfred della morte di Brian Wade, uno dei suoi dipendenti. Bruce non è pronto per un altro funerale e chiede che venga mandato Lucius Fox a rappresentare la compagnia. Venuto a sapere che Wade si è suicidato e sapendo che il brillante architetto non aveva motivo di compere un gesto così estremo, il nostro protagonista inizia a indagare venendo a sapere che l'uomo è stato recentemente coinvolto in alcuni strani omicidi. Recatosi negli uffici di Wade, Batman cerca dei documenti che possano far luce sulla vicenda quando appare lo stesso Brian Wade che lo attacca con un lanciafiamme. Batman gli lancia un batarang che lo colpisce in faccia ma l'uomo, ritenuto morto, riesce a fuggire. Tornato alla bat-caverna e analizzando il sangue rinvenuto sul batarang ritrovato, Batman scopre che colui che ha impersonato Wade è in realtà Basil Karlo, il criminale mutaforma conosciuto come Clayface, ora in grado di assumere le sembianze di qualunque individuo e assorbirne il DNA. Tornato nei suoi uffici, Bruce chiama Lucius Fox ma questi si rivela essere proprio Clayface pronto a prendere anche le sue sembianze.

20 pagine

protagonisti: Batman, James Gordon, Harvey Bullock, Clayface (Basil Karlo)

da Batman vol 2 # 19 (June 2013)

Batman
L'uomo che non c', parte 2
Scott Snyder (script) / Greg Capullo (art) / Danny Miki (inks)
Negli uffici della Wayne Enterprises, Clayface ha attaccato Bruce Wayne spiegandogli di essere ormai capace di acquisire il DNA delle sue vittime e di volere usare questa sua capacità per screditare lui e i suoi avversari. L'obiettivo finale di Clayface è quello di arrivare a Batman per poter assorbire il suo DNA e magari incastrarlo per qualche crimine. Dopo essere stato letteralmente ingoiato dal disgustoso criminale, Bruce viene "sputato" e, creduto morto, gettato in una sorta di discarica di rifiuti industriali ritrovandosi in compagnia di Lucius Fox. Nel cercare disperatamente una via d'uscita, i due trovano il prototipo di un armatura che Bruce insiste di indossare riuscendo in questo modo a portare in salvo entrambi. Nel frattempo Clayface, dopo aver rapinato una banca nei panni di Bruce Wayne, si allontana a bordo di una motocicletta inseguito dalla polizia. Giunto alla Wayne Tower il criminale si trova di fronte a Batman che cerca di fermarlo con l'acido fluoridrico senza troppo successo. Mentre il commissario Gordon e gli agenti della polizia irrompono sulla scena, il mostro di fango rompe l'elmo protettivo dell'armatura del nostro eroe ed entrato in contatto con la sua pelle scopre la sua identità rivelandola al pubblico. Nel momento in cui Clayface, sempre con le sembianze di Bruce Wayne, sta per allontanarsi, Batman ordina a Lucius di azionare un campo di forza che circonda Basil Karlo catturandolo. Poi, per preservare la sua identità segreta, Batman afferma di aver indossato una sottile maschera contenete il DNA di Bruce Wayne per "ingannarlo". Prima di essere portato via dagli agenti, Clayface schernisce Bruce e assumendo le sembianze di Damian Wayne gli dice che non è neanche in grado di prendersi cura di suo figlio. Tornato alla Bat-Caverna Bruce osserva una vecchia registrazione di Damian condividendo il suo dolore con Alfred.

20 pagine

protagonisti: Batman, Alfred Pennyworth, Lucius Fox, James Gordon, Clayface (Basil Karlo)

da Batman vol 2 # 20 (July 2013)

Batman
Luci fantasma, parte 1
James Tynion IV (script) / Alex Maleev (art) / Alex Maleev (inks)
Batman sta indagando sulla misteriosa scomparsa di sei persone e di un paio di agenti entrati all'interno di un edificio di un quartiere popolare di Gotham e mai più usciti. In suo aiuto arriva Superman il quale è preoccupato per le condizioni di Batman dopo la morte del figlio e offre il suo supporto. Il Cavaliere Oscuro al momento non vuole affrontare l'argomento e chiede a Superman di aiutarlo nell'indagine. Entrati all'interno dell'edificio i due eroi si trovano di fronte allo spirito di una ragazza misteriosa, numerosi cadaveri e a Fuoco Fatuo, uno spaventoso demone.

8 pagine

protagonisti: Batman, Superman
apparizioni: Harvey Bullock

da Batman vol 2 # 19 (June 2013)

Batman
Luci Fantasma, parte 2
James Tynion IV (script) / Alex Maleev (art) / Alex Maleev (inks)
Batman e Superman hanno scoperto che dei giovani hanno evocato Fuoco Fatuo, un mostruoso demone che si nutre di anime. Una giovane ragazza, pur essendo morta, è rimasta intrappolata nella nostra realtà e come se fosse un fantasma racconta agli eroi quanto accaduto. Superman cerca di tenere a bada il demone ma essendo di natura mistica incontra delle difficoltà. Fortunatamente Batman trova la pagina dell'antico manoscritto che ha permesso ai ragazzi di evocare la creatura e tramite questa riusce a invertire l'incantesimo bandendo il demone nella dimensione da cui proveniva.

8 pagine

protagonisti: Batman, Superman

da Batman vol 2 # 20 (July 2013)

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.