Utenti registrati: 2137

Ci sono 3 utenti registrati e 65 ospiti attivi sul sito.

Deboroh / Stefano80 / pmattera

Ultimo commento

Hunk su L'Uomo Ragno (III) / Spider-Man # 710

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox

Il volume viene ristampato nell'aprile del 2016

Marvel Omnibus # 3 | Civil War 2

Panini Comics Ottobre 2008
Spider-Man
La guerra a casa, pt 1
J. Michael Straczynski (script) / Ron Garney (art) / Bill Reinhold (inks)
L'Uomo Ragno e Iron Man giunti a Stamford sono testimoni del disastro che ha causato centinaia di morti¹. L'incidente sta provocando forti reazioni nell'opinione pubblica contro la comunità dei superumani e il governo è pronto a varare l'Atto di Registrazione dei superumani. Tony si dichiara favorevole alla legge rivelando al presidente la sua identità segreta e chiedendo a Peter di fare altrettanto e smascherarsi pubblicamente. Peter è estremamente combattuto, ha paura che facendo conoscere al mondo la sua vera identità i suoi cari potrebbere essere esposti a dei pericoli. Sua moglie Mary Jane è scettica mentre zia May vorrebbe invece che tutto il mondo sapesse quanto è speciale il proprio ragazzo. Alla fine, Peter decide di dar retta a sua zia e cinque giorni dopo, quando Tony, in diretta televisiva, annuncia che la registrazione dei superumani è diventata un obbligo, prende la parola affermando di avere una importante dichiarazione da fare.

Tie-In legato alla miniserie Civil War.

(¹) vedi Civil War # 1.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, Mary Jane Watson, May Parker, Iron Man

da Amazing Spider-Man vol 1 # 532 (July 2006)

Spider-Man
La guerra a casa, pt 2
J. Michael Straczynski (script) / Ron Garney (art) / Bill Reinhold (inks)
L'Uomo Ragno, spinto da Tony Stark sostenitore dell'Atto di registrazione dei Superumani, si è tolto la maschera davanti alle telecamere di tutto il mondo rivelando che il suo nome è Peter Parker e che è l'Uomo Ragno sin da quando aveva quindici anni¹. La reazione della gente è contrastante, alcuni si schierano a favore, altri decisamente contro. Mentre Flash Thompson stenta a credere che il "pavido Parker" sia il suo eroe preferito, Jameson, infuriato e profondamente deluso perchè ha sempre creduto che Peter fosse stato l'unica persona sincera nei suoi confronti, adesso è convinto che si sia preso gioco di lui per tutto questo tempo e, attraverso il Daily Bugle intenta causa contro il nostro protagonista chiedendo un risarcimento di cinque milioni di dollari. Il giorno successivo, Tony Stak indice una conferenza stampa in cui rivela che tutti coloro che non si registreranno saranno perseguiti dagli stessi eroi registrati, compreso l'Uomo Ragno. Peter è allibito visto che non sapeva nulla del piano di Tony e mentre cerca di andare a schirirsi le idee, un pazzo armato, fan di Capitan america cerca di ucciderlo per aver tradito il compagno a stelle e strisce. Peter blocca il maniaco e si dirige da Iron Man il quale gli presenta la squadra che ha organizzato per "combattere" gli ex-amici, ora diventati ribelli.

(¹) vedi Civil War # 2.

23 pagine

protagonisti: Spider-Man, Mary Jane Watson, May Parker, J. Jonah Jameson, Joe Robertson, Iron Man, Mr Fantastic, Invisible Woman
apparizioni: Flash Thompson

da Amazing Spider-Man vol 1 # 533 (August 2006)

Spider-Man
La guerra a casa, pt 3
J. Michael Straczynski (script) / Ron Garney (art) / Bill Reinhold (inks)
In seguito allo scontro avvenuto tra le due fazioni di supereroi coinvolti nella guerra civile¹ la squadra di Iron Man deve scortare il convoglio che trasporterà i prigionieri della resistenza nel carcere speciale. L'Uomo Ragno, impiegato da Iron Man come avvistatore di pericolo, si chiede come il compagno in armatura sia a conoscenza del suo senso di ragno iniziando a interrogarsi sulle informazioni in uscita che il costume da lui realizzato può fornirgli. Durante il tragitto il convoglio viene attaccato dalla squadra di Capitan America. L'Uomo Ragno, dopo aver evitato alcuni missili lanciati inaspettatamente contro il gruppo², si ritrova faccia a faccia con Capitan America. La leggenda vivente, l'eroe che incarna più di ogni altro il sogno americano, chiede all'Uomo Ragno di allearsi con la resistenza ma Peter, nonostante inizi a dubitare di stare dalla parte del giusto, rifiuta e attacca Capitan America. Lo scontro è durissimo ma viene interrotto da un'esplosione che attira l'attenzione dell'eroe a stelle e strisce. Cap si allontana velocemente ma è costretto a lasciare il suo scudo, rimasto intrappolato dalla ragnatela lanciata in precedenza dall'Uomo Ragno. Peter, con tutto il rispetto che nutre per l'eroe, protegge lo scudo, attaccandolo ad un muro in modo che Cap possa tornare a riprenderselo, poi, rimasto da solo, inizia a riflettere se ha davvero fatto la scelta giusta a schierarsi a favore della registrazione.

23 pagine

protagonisti: Spider-Man, Iron Man, Captain America (Steve Rogers), Wonder Man, She-Hulk
apparizioni: Ms. Marvel, Wasp, Golia (Bill Foster), The Thing, Luke Cage, Falcon, Daredevil, Cloak, Dagger

da Amazing Spider-Man vol 1 # 534 (September 2006)

Spider-Man
La guerra a casa, pt 4
J. Michael Straczynski (script) / Ron Garney (art) / Bill Reinhold (inks)
A seguito della morte di Bill Foster, alias Golia¹, Peter non è più tanto convinto di avere fatto la scelta giusta unendosi al fronte a favore della registrazione dei superumani guidato da Iron Man. Venuto a sapere che sia Reed Richards che Tony Stark si sono arricchiti grazie agli appalti governativi per la costruzione della prigione 42 nella Zona Negativa, il nostro protagonista chiede a Iron Man di visitare la fortezza per rendersi conto delle condizioni dei suoi prigionieri. Il viaggio nella dimensione alternativa non lo rincuora affatto, soprattutto per il fatto che Stark gli ribadisce che i superumani prigionieri resteranno tali fino a quando non accetteranno l'atto di registrazione. Tornato a casa, dopo una discussione con Reed nel quale Peter chiede al leader dei Fantastici Quattro il perché di tutto questo, il nostro eroe prende la decisione di lasciare di notte la Torre dei Vendicatori insieme alla sua famiglia. Iron Man "scopre" le intenzioni del ragazzo accingendosi ad affrontare l'Uomo Ragno.

21 pagine

protagonisti: Spider-Man, Iron Man, Mr Fantastic
apparizioni: Prodigy (Ritchie Gilmore)

da Amazing Spider-Man vol 1 # 535 (October 2006)

Spider-Man
La guerra a casa, pt 5
J. Michael Straczynski (script) / Ron Garney (art) / Bill Reinhold (inks)
L'Uomo Ragno ha preso la decisione di rinnegare l'Atto di Registrazione dei Superumani rivoltandosi contro Tony Stark alias Iron Man, l'uomo che in questo periodo si è preso cura di lui e della sua famiglia e che recentemente gli ha donato un nuovo costume/armatura ultra tecnologico. Il vendicatore dorato cerca di riportare Peter dalla sua parte ma il nostro protagonista, dopo uno scontro con "testa di ferro" - nel quale scopre che Stark può controllare il suo costume - riesce a fuggire incontrando - dopo una serie di vicissitudini - il fronte di ribelli guidato da Capitan America¹. Qualche tempo dopo, Peter, senza più l'apporto economico e logistico di Stark ma con l'appoggio incondizionato dei suoi cari, è costretto a una vita da fuggiasco, rifugiandosi con Mary Jane e Zia May, in loschi alberghetti malfrequentati. Stanco di nascondersi l'Uomo Ragno irrompe in un notiziario e in diretta televisiva esprime parole dure contro la linea d'azione di Iron Man raccontando quello che ha visto nella prigione della zona negativa. Iron Man, osserva, pronto a intervenire.

(¹) vedi Civil War # 5.

23 pagine

protagonisti: Spider-Man, Mary Jane Watson, May Parker, Iron Man

da Amazing Spider-Man vol 1 # 536 (November 2006)

Spider-Man
La guerra a casa, pt 6
J. Michael Straczynski (script) / Ron Garney (art) / Bill Reinhold (inks)
L'Uomo Ragno, ribellatosi pubblicamente all'Atto di Registrazione, incontra Capitan America, leader della fazione dei ribelli. L'eroe a stelle e strisce spiega a Peter i motivi per cui colui che viene considerato il símbolo americano si oppone al governo del suo paese. Intanto, mentre il nostro arrampicamuri entra nei Vendicatori Segreti, la famiglia Parker si nasconde temporaneamente in un infimo alberghetto di periferia. Kingpin, dall'interno della prigione dove è recluso, grazie ai suoi informatori, riesce a risalire al rifugio dei Parker, inviando un sicario per eliminare l'Uomo Ragno o chiunque altro gli sia vicino. La vita di Peter, May e Mary Jane si trova in pericolo.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, Captain America (Steve Rogers), Kingpin
apparizioni: Mary Jane Watson, May Parker, Human Torch, Falcon

da Amazing Spider-Man vol 1 # 537 (December 2006)

Spider-Man
La guerra a casa, pt 7 (conclusione)
J. Michael Straczynski (script) / Ron Garney (art) / Bill Reinhold (inks)
Mentre l'Uomo Ragno è impegnato nella battaglia finale tra le due fazioni coinvolte nella Guerra Civile tra supereroi¹, un uomo con un fucile appostato di fronte alla camera del motel in cui i Parker hanno trovato rifugio, si prepara a colpire Peter Parker aspettando pazientemente il suo rientro. Il cecchino ha accettato l'incarico da Kingpin, attualmente in prigione ma non meno pericoloso, ricevendo l'ordine di colpire la sua famiglia in caso non riesca a uccidere l'obiettivo primario. Al termine della drammatica battaglia che ha sconvolto l'intera città di New York, l'Uomo Ragno, distrutto ma ancora intero, torna finalmente dalla sua famiglia. Improvvisamente il senso di ragno lo avverte del pericolo, Peter riesce a schivare  il colpo sparato dal cecchino, getta Mary Jane a terra ma non può impedire che il proiettile colpisca Zia May che cade in un bagno di sangue.

(¹) vedi Civil War # 7.

23 pagine

protagonisti: Spider-Man, Mary Jane Watson, May Parker, Kingpin
apparizioni: John Jameson, Captain America (Steve Rogers), Iron Man, Mr Fantastic, Ms. Marvel, Doc Samson, Human Torch, Patriot, Falcon, Hercules, Sentry, Venom, Lady Deathstrike

da Amazing Spider-Man vol 1 # 538 (January 2007)

Wolverine
Vendetta, pt 1
Marc Guggenheim (script) / Humberto Ramos (art) / Carlos Cuevas (inks)
Wolverine, dopo essersi sbarazzato del Crociato e i suoi scagnozzi che avevano rubato un aereo federale pieno di soldi per finanziare il terrorismo, assiste alla televisione di un bar a un servizio sull'incidente di Stamford¹. Wolverine e numerosi eroi vengono chiamati sul luogo del disastro per cercare di trovare più sopravissuti possibili ma tra la popolazione cresce sempre di più l'odio verso la comunità di superumani ritenuti responsabili degli incidenti. Riunitosi al Baxter Building insieme a numerosi altri eroi per discutere dell'imminente Atto di Registrazione dei superumani, Logan dichiara di voler catturare Nitro, il vero responsabile dell'incidente che si trova ancora in libertà. I Vendicatori, rappresentati da Iron Man e Luke Cage, entrambi a favore della legge, gli consigliano di non andare a cercare vendetta contro Nitro per non peggiorare le cose mentre Scott Summers ed Emma Frost degli X-Men sono contrari a un loro coinvolgimento per non inasprire i rapporti già delicati tra sapiens e mutanti. Wolverine, ignorando gli ordini di non belligeranza di entrambi i gruppi, fiuta l'odore di Nitro e inizia la sua caccia per vendicarsi delle vittime di Stamford.

Tie-In legato all'evento Civil War.

(¹) vedi Civil War # 1.

22 pagine

protagonisti: Wolverine, Iron Man, Luke Cage, Cyclops, Emma Frost, Crusader
apparizioni: The Thing, Captain America (Steve Rogers)

da Wolverine vol 3 # 42 (July 2006)

Wolverine
Vendetta, pt 2
Marc Guggenheim (script) / Humberto Ramos (art) / Carlos Cuevas (inks)
Wolverine, deciso a vendicarsi della strage di Stamford, si mette sulle traccie di Nitro ma viene raggiunto da Iron Man che gli ordina di frenare il suo istinto omicida. Mentre in Florida un uomo e una donna si incontrano con Janus, un surfista nero, Logan, riuscito a risalire al rifugio in cui si è nascosto il fuggiasco, è costretto a intervenire accompagnato da una squadra di agenti dello SHIELD. Nitro, accortosi di essere stato scovato, prima che Wolverine e gli agenti riescano ad avvicinarsi, si lascia esplodere uccidendo l'intera squadra e dilaniando il nostro protagonista. Tra i fumi dell'esplosione Nitro chiama un misterioso interlocutore al quale dice di essere riuscito ad assassinare Wolverine. L'uomo gli risponde che non ne vuole più sapere comunicandogi di voler interrompere ogni rapporto. Mentre Janus e i due individui si mettono sulle traccie del criminale, Wolverine, rigeneratosi grazie al suo sorprendente fattore rigenerante, si scaglia contro Nitro preparandosi a ucciderlo.

Tie-In legato all'evento Civil War.

22 pagine

protagonisti: Wolverine, Iron Man, Amir (Atlantean) (1ª apparizione), Janus (Atlantean) (1ª apparizione), Mogul (Walter Declun) (1ª apparizione), Nitro

da Wolverine vol 3 # 43 (August 2006)

Wolverine
Giustizia
Marc Guggenheim (script) / Humberto Ramos (art) / Carlos Cuevas (inks)
Nitro, il super criminale responsabile della strage di Stamford, viene ripetutamente colpito da Wolverine fin quando l'assassino, stremato, non lascia intendere di non avere agito da solo e che dietro le sue azioni si nasconde una misteriosa organizzazione. Mentre Wolverine cerca di strappare il nome di colui che lo sta coprendo e che gli fornisce una droga capace di potenziare il suo devastante potere, si presentano i tre personaggi visti nel precedente episodio decisi a  prendere in custodia il criminale. Logan si rifiuta di consegnargli il prigioniero poi, dopo una battaglia con Janus, quello che tra i tre sembra dare più filo da torcere al nostro mutante dagli artigli di adamantio, i tre individui si rivelano essere degli agenti di  Atlantide venuti a reclamare l'assassino della pricipessa Namorita. Quando Wolverine chiede agli agenti chi è stato a ordinare la cattura di Nitro, da dietro le spalle appare il principe Namor, il Sub-Mariner.

Tie-In legato all'evento Civil War.

22 pagine

protagonisti: Wolverine, Amir (Atlantean), Janus (Atlantean), Namor the Sub-Mariner
apparizioni: Walter Declun

da Wolverine vol 3 # 44 (September 2006)

Wolverine
Castigo
Marc Guggenheim (script) / Humberto Ramos (art) / Carlos Cuevas (inks)
Namor, il principe di Atlantide, ha inviato degli agenti della guardia imperiale a prelevare e processare Nitro, responsabile della morte di sua cugina Namorita. I tre agenti, Janus, Amir e Politus si sono dovuti scontrare con Wolverine, poco propenso a cedergli l'assassino della strage di Stamford. Con l'entrata in scena di Namor e l'inevitabile scontro con Logan i tre atlantidei riescono a catturare il loro prigioniero e fare ritorno a casa. Wolverine, che non vuole rinunciare a scoprire il nome del mandante di Nitro ma è impossibilitato a raggiungere la cittadella sottomarina, si trova costretto a chiedere aiuto a Iron Man, il quale gli fornisce una speciale armatura adatta per affrontare le profondità marine. Indossata l'armatura (che lo fa sembrare una sorta di Iron Man), il nostro protagonista giunge ad Atlantide dove, dopo una accesa diatriba con Namor, scopre che Politus, marito di Amir, è rimasto ucciso da Nitro mentre stava cercando di estorcergli l'informazione cercata. Wolverine, stanco della pericolosità dell'assassino, gli stacca parte del braccio abbandonandolo a Namor. Qualche tempo dopo Namor si chiarisce con Logan fornendogli il nome del mandante che Politus prima di morire era riuscito ad estorcergli: Walter Declun, direttore della Damage Control.

23 pagine

protagonisti: Wolverine, Iron Man, Amir (Atlantean), Nitro, Namor the Sub-Mariner

da Wolverine vol 3 # 45 (October 2006)

Wolverine
Risarcimento
Marc Guggenheim (script) / Humberto Ramos (art) / Carlos Cuevas (inks)
Wolverine ha scoperto che Nitro, durante il massacro di Stamford, ha assunto una potente droga che è stata capace di amplificargli il suo devastante potere. La droga gli é stata fornita dalla Damage Control, la multinazionale che si occupa di "riparare" i danni provocati dai superumani nei loro combattimenti, che ovviamente si è ritrovata a guadagnare parecchi soldi dopo l'incidente di Stamford. Logan, grazie anche all'aiuto di Forge, ottiene le prove che Walter Declun, l'amministratore delegato della Damage Control ha spinto gli eventi in modo da provocare indirettamente il massacro di Stamford, ma nonostante tutto si ritrova impossibilitato nell'affrontare in modo diretto una società per azioni con ramificazioni a livello mondiale. Senza perdersi d'animo Wolverine inizia a distruggere quante più possibili infrastrutture della Damage Control, attirando la preoccupazione di Emma Frost e Ciclope che vorrebbero che gli X-Men rimanessero fuori dalle vicende legate alla Guerra Civile. Nonostante tutto il nostro artigliato mutante va avanti caparbiemente per la sua strada, ritovandosi all'interno dell'ennesimo magazzino della Damage Control alle prese, questa volta, con dei mandroidi equipaggiati opportunamente per affrontare i poteri di Wolverine.

22 pagine

protagonisti: Wolverine, Forge, Emma Frost, Cyclops, Anne Marie Hoag, Walter Declun

da Wolverine vol 3 # 46 (November 2006)

Wolverine
Rimborso
Marc Guggenheim (script) / Humberto Ramos (art) / Carlos Cuevas (inks)
Wolverine nel tentativo di danneggiare la Damage Control (la multinazionale colpevole di aver potenziato Nitro imbottendolo di eccitanti per spingerlo indirettamente a provocare il massacro di Stamford), riesce a liberarsi dei mandroidi, sguinzagliati per farlo fuori, ma nulla può di fronte all'entrata in scena del Vendicatore Sentry. Walter Declun, amministratore della Damage Control, che evidentemente gode di appoggi molto in alto, ha chiesto l'intervento dello SHIELD per occuparsi di Wolverine. Il nostro eroe viene catturato finendo nelle mani di Maria Hill, attuale capo dello SHIELD, la quale, nonostante Logan sia schedato come tutti gli altri mutanti, lo intima a registrarsi formalmente se non vuole subire lo stesso destino di tutti i dissidenti. Wolverine fugge, lanciandosi dall'elivolo dello SHIELD, per poi attaccare Declun direttamente nella sede della Damage Control durante un consiglio di amministrazione, che a dire il vero non si stava mettendo bene per il torbido amministratore. Walter Declun prova a reagire, ingerendo la droga capace di potenziare l'organismo, ma viene trafitto dagli artigli di Wolverine che in questo modo si vendica delle vittime di  Stamford.

22 pagine

protagonisti: Wolverine, Sentry, Janus (Atlantean), Maria Hill, Anne Marie Hoag, Walter Declun

da Wolverine vol 3 # 47 (December 2006)

Wolverine
Bussando alla porta del cielo
Marc Guggenheim (script) / Humberto Ramos (art) / Carlos Cuevas (inks)
Episodio interlocutorio in cui vengono riproposti gli ultimi avvenimenti che hanno visto il fattore di guarigione nel nostro mutante dagli artigli di adamantio messo a dura prova. Wolverine, nel momento in cui si trova vicino alla morte (morte rappresentata da Jean Grey) sembra ingaggiare una battaglia metafisica con una misteriosa entità chiamata Lazaer. Una sconfitta lo porterebbe alla fine della sua esistenza mentre una vittoria lo restituisce alla vita. Logan rivela, alla sua confidente di una notte, la atlantidea Amir, che il suo spirito non può raggiungere il riposo per un oscuro motivo o avvenimento accaduto probabilmente durante la Prima Guerra Mondiale. Nuovi misteri si infittiscono nella vita del nostro protagonista.

21 pagine

protagonisti: Wolverine, Amir (Atlantean), Lazaer (1ª apparizione)

da Wolverine vol 3 # 48 (January 2007)