Utenti registrati: 2165

Ci sono 0 utenti registrati e 51 ospiti attivi sul sito.

Ultimo commento

Mordakan su Avengers # 106

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox

Eroi d'autore # 2 | Thor di J. Michael Straczynski, vol 2: Padri e figli

Panini Comics Gennaio 2014
Thor
Padri e figli, pt 1
J. Michael Straczynski (script) / Marko Djurdjevic (art) / Danny Miki (inks)
Thor ha costruito la nuova Asgard, ha cercato gli avatar mortali degli dei e utilizzando tutto il suo potere ha richiamato alla vita gli ultimi asgardiani. Stremato dallo sforzo Thor viene posato all'interno di un sarcofago per essere protetto da minaccie esterne mentre si riprende dalle energie consumate. Appena il sarcofago si chiude, per uno strano paradosso compare all'esterno Donald Blake che, scisso dal Dio del Tuono, si allontana da Asgard mettendosi alla ricerca di Jane Foster. Nel frattempo Thor, all'interno del sarcofago, si ritrova tra sogno e realtà nell'Ade. Alcuni corvi lo stuzzicano insinuando di non voler resuscitare suo padre. Il fragore di una battaglia attira la sua attenzione e Thor si ritrova ad assistere a uno scontro tra suo padre e il demone Surtur. Quando la battaglia si conclude il Dio del Tuono si avvicina a Odino, il quale, sospettando che suo figlio non voglia riportarlo in vita, gli racconta una antica storia. Eoni fà, Bor, il padre di Odino, condannò gli esseri umani ad una esistenza di infinita sofferenza come ripicca per la scelta di suo figlio di far fiorire la vita sulla Terra elevando l'uomo a specie eletta. Odino, che accusò il colpo coltivando un rancore nei confronti del genitore, quando Bor venne trasformato in neve vivente dai Giganti di Ghiaccio, pur sapendo che un incantesimo avrebbe potuto riportarlo in vita, invece di aiutarlo, tornò dai suoi con il messaggio che Bor era morto, e che potevano soltanto piangerne la scomparsa. Col tempo la voce della coscienza e quella di Bor, che continuava a tormentarlo negli inverni più freddi, si spensero. A quanto pare ora la storia sembra ripetersi.

23 pagine

protagonisti: Thor, Odin, Bor, Surtur

da Thor vol 3 # 7 (May 2008)

Thor
Padri e figli, pt 2
J. Michael Straczynski (script) / Marko Djurdjevic (art) / Danny Miki (inks) / Crimelab Studios (inks)
Alle soglie dell'Ade Odino combatte con Surtur in un duello infinito. Dopo la fine di ogni combattimento le ferite si rimarginano e i due devono ricominciare la lotta. Thor ha raggiunto suo padre nell'ade. Odino, raccontato a suo figlio di come ha lasciato morire il proprio genitore, continua la sua storia aggiungendo che per espiare le sue colpe e accontentare l'ultimo desiderio di Bor (la sua sottile vendetta), ha dovuto accogliere Loki come un figlio dopo averlo reso orfano. Quando Thor si propone di riportalo in vita, Odino rifiuta l'offerta affermando che dopo l'interruzione del ciclo vita-Ragnarök, il suo compito è quello di combattere giorno dopo giorno con Surtur per impedergli di tornare a tormentare gli Asgardiani. Per l'ultima volta Thor combatte a fianco del padre e, insieme, sconfiggono Surtur. Almeno per un giorno Odino non morirà. Thor si risveglia dal sonno ristoratore con la coscienza placata.
Nel frattempo Donald Blake, alla ricerca di Sif, l'unica asgardiana ancora assente, raggiunge Jane Foster, l'infermiera che aveva amato e che già una volta aveva ospitato l'essenza di Sif. Jane è ora una dottoressa che lavora in un difficile reparto di oncologia fra sofferenze e malati terminali. Felice di vedere Donald Blake la gioia si trasforma in furia quando capisce che lui è lì per cercare Sif. Nonostante Odino avesse cancellato del tutto l'esistenza stessa di Blake, Jane è l'unica ad aver conservato il ricordo non smettendo mai di amarlo. Quando si rende conto però che Blake sta facendo tutto questo per Thor, l'affetto prende il posto del risentimento, e i due si lasciano con la vaga promessa di rivedersi. Durante il loro commiato un'anziana malata cerca disperatamente di farsi aiutare da Donald, ma mentre un'infermiera si occupa di lei né lui né Jane le danno molto peso. Dentro quel corpo morente è prigioniera la bella Sif e l'infermiera che ne sta sadicamente vegliando la morte è la perfida Loki.

23 pagine

protagonisti: Thor/Donal Blake, Odin, Jane Foster, Surtur
apparizioni: Sif, Loki

da Thor vol 3 # 8 (June 2008)

Thor
Prospettiva forzata
J. Michael Straczynski (script) / Olivier Coipel (art) / Mark Morales (inks) / Danny Miki (inks) / John Dell (inks)
Approfittando della momentanea lontananza di Thor, il prode Balder viene avvicinato da Loki, nella sua nuova veste femminile, che in maniera subdola lo circuisce convincendolo ad avventurarsi nelle Montagne Rocciose per affrontare i Giganti di Ghiaccio. Mentre Volstagg e Hogun, di pattuglia a riflettere sul loro futuro, vengono richiamati dall'umano William in cerca dell'asgardiana Kelda, Balder, incamminatosi tra le Montagne Rocciose, si imbatte con tre Giganti di Ghiaccio in procinto di attaccare un uomo e suo figlio impegnati a far ripartire la macchina fermatasi in mezzo alla strada innevata. L'intervento del guerriero salva la vita all'uomo e suo figlio che sbigottiti dalla scena assistono alla successiva entrata di Loki che uccide l'ultimo dei giganti. Balder ignora che è stato Loki a inviargli contro i tre giganti salvandogli poi la vita per poter conquistarsi la sua fiducia. I due asgardiani vengono presi in custodia dalla polizia e Thor è chiamato a garantire per loro. Mentre Kelda invita William ad Asgard, Balder viene rimproverato da Thor per aver agito con superficialità in un mondo che devono ancora imparare a conoscere. Tornato ad Asgard, Balder inizia a dubitare della sincerità di Thor, quando in precedenza aveva assicurato agli asgardiani che erano liberi di muoversi sulla terra. Pochi istanti più tardi appare nuovamente Loki che gli riferisce che Odino è suo padre e, in quanto tale, ha lo stesso diritto di Thor a governare su Asgard.

22 pagine

protagonisti: Balder, Thor, Fandral, Heimdall, Hogun, Volstagg, William Cobb III, Kelda Stormrider, Loki

da Thor vol 3 # 9 (July 2008)

Thor
La migliore vista di Asgard
J. Michael Straczynski (script) / Olivier Coipel (art) / Mark Morales (inks)
Balder, prode guerriero e fedele amico di Thor, grazie alle subdole informazione dategli dal perfido Loki, ora nel corpo di una donna, viene a conoscenza di essere il figlio di Odino e di Frigg, sua concubina per una notte. Odino, alla sua nascita, avvertito oscuri presagi sul nascituro, decise di consultare una profetessa che resuscitò dalla sua tomba con il suo stesso sangue. La megera gli disse che la morte di Balder all'inizio del Ragnarock avrebbe annunciato la distruzione di Asgard seguita però da una nuova resurrezione degli dei nordici. Se la sua morte fosse invece avvenuta prima dell'inizio del ciclo del Ragnarock, i dei non sarebbero potuti più risorgere e la stirpe di Odino si sarebbe spezzata per sempre. Per evitare che Balder diventasse un bersaglio per tutti coloro che volevano la fine di Asgard, Odino decise di tenere segreta la verità sulla sua discendenza. Thor è sempre stato a conoscenza di questo segreto ma ora che il ciclo del Ragnarock è stato spezzato, Balder, istigato subdolamente da Loki, chiede al dio del tuono perchè abbia continuato a tacere. Il disagio di Thor nel trovare una risposta chiara viene interrotto da Loki il quale, dal momento non c'è più motivo di nascondere la sua discendenza, propone che Balder sia incoronato principe di Asgard. La città dai tetti d'oro festeggia il suo nuovo principe mentre Loki, ottenuto la fiducia di Balder, trama nell'ombra le sue macchinazioni. Nel frattempo si sviluppa parallelamente lo strano rapporto tra Kelda, la dea asgardiana, e William "Bill Jr" Cobb, il giovanotto di provincia.

22 pagine

protagonisti: Balder, Odin (flashback), Frigga (flashback), Thor, William Cobb III, Kelda Stormrider, Loki
apparizioni: Volstagg

da Thor vol 3 # 10 (September 2008)

Thor
La visita
J. Michael Straczynski (script) / Olivier Coipel (art) / Mark Morales (inks) / Danny Miki (inks) / Andy Lanning (inks)
I guerrieri asgardiani, inquieti per la dorata prigionia in cui sono costretti a vivere, iniziano a giocare a "giochi di guerra" organizzati da Balder per tenere occupato il suo popolo. Loki insinua che tali palliativi serviranno a poco se gli asgardiani non recupereranno la loro natura di guerrieri e torneranno a calpestare la terra come facevano un tempo. La morte di un asgardiano, provocata da una futile lite tra due guerieri, scuote Balder il quale ricorda ai suoi compagni che, ora che sono relegati sulla terra, sono più vulnerabili. Nel frattempo Thor ha lasciato nuovamente le mura dorate di Asgard per incontrare Jane Foster nei panni di Don Blake. Jane manifesta le sue preoccupazioni per una sua anziana paziente che lotta disperatamente contro un cancro e che sarebbe dovuta morire da tempo. Entrambi ignorano che imprigionata nel suo corpo mortale ci sia la dea Sif. Salutato Jane, Blake si rende conto che è l'anniversario dell'omicidio di Capitan America. In televisione politici e opinionisti usano il suo nome per sfruttare la sua immagine. Trasformatosi in Thor, il nostro protagonista va a rendere omaggio alla statua commemorativa di Capitan America riuscendo ad evocare il fantasma dell'amico scomparso. Thor si rammarica per essere stato assente e impedire l'omicidio e chiede a Cap se vuole che vendichi la sua morte. Capitan America rifiuta ma dice di essere infastidito di come il suo nome venga usato dai media per convenienza. Thor saluta l'amico scomparso e vola nello spazio. Con una scarica elettrica interrompe tutte le comunicazioni e concede a Cap, quel minuto di silenzio nel momento dell'attentato, che nessuno voleva rispettare.

22 pagine

protagonisti: Thor, Balder, Fandral, Hogun, Volstagg, Jane Foster, Captain America (Steve Rogers), Loki

da Thor vol 3 # 11 (November 2008)

Thor
Diversivi e indicazioni errate
J. Michael Straczynski (script) / Olivier Coipel (art) / Mark Morales (inks)
Loki, nella sua nuova incarnazione femminile, si presenta da Hela, la dea dei morti, rivelandogli di essere pronto a disfarsi di questo corpo quando sarà riuscito a rovesciare il regno di Asgard. Tornato alle sue originali sembianze, il dio degli inganni, dopo aver chiesto a Hela di conservargli il corpo che occupa, viaggia a ritroso nel tempo ritrovandosi in un campo di battaglia di un tempo passato. Mentre si sta svolgendo lo scontro tra i giganti di ghiaccio e gli asgardiani, Loki raggiunge Bor, il padre di Odino, lanciandogli il maleficio che lo congelerà per sempre. Poco più tardi si presenta da Odino con le sembianze dello spirito di suo padre dicendogli che se vorrà rappacificarsi con lui dovrà adottare il figlio del prossimo nemico che ucciderà. Subito dopo, in un altro luogo di in un altro tempo, Loki si ritrova di fronte a se stesso da bambino. Figlio maltrattato di Laufey, re dei giganti di ghiaccio, il suo io adulto gli promette che diventerà potente se farà esattamente quanto gli dice. Il piccolo Loki spinge suo padre ad affrontare Odino, inscena la disperazione alla sua morte, e di seguito viene portato ad Asgard dove sarà cresciuto come un figlio da Odino. Assicuratosi che ciò che è stato sia effettivamente accaduto, Loki torna nel presente tornando nuovamente nel corpo femminile conservato da Hela. Prima che Loki si congedi, la dea della morte nota che il corpo occupato dal dio degli inganni è quello di Sif, la compagna di Thor. Loki si compiace di poter condividere con un altra persona il suo perfido lavoro, dimostrando, se mai ce ne fosse stato bisogno, la perfida malvagità in cui si dibatte la sua anima.

La storia di Thor e i dei asgardiani continua in Thor v1 # 600.

22 pagine

protagonisti: Loki, Hela, Bor (flashback), Odin (flashback)

da Thor vol 3 # 12 (January 2009)

Thor
Vittoria
J. Michael Straczynski (script) / Olivier Coipel (art) / Marko Djurdjevic (art) / Marko Djurdjevic (inks) / Mark Morales (inks)
L'oscura trama di Loki giunge a compimento. Liberato dall'incantesimo che lo teneva prigioniero nella neve, Bor, il padre di Odino, viene resuscitato dalla "dea" dell'inganno. Il primo re di Asgard si ritrova nel cuore di Manhattan in un mondo reso ancora più distorto da un altro sortilegio di Loki. Non rilevando la presenza di Odino in ognuno dei Nove Mondi, Bor capisce che suo figlio è morto e inizia a scagliarsi contro tutto e tutti. Don Blake riceve una telefonata da Jane Foster, la quale lo avvisa che uno strano essere sta devastando la città e pensa che si possa trattare di un asgardiano. Thor accorre sul posto ingaggiando un violentissimo scontro con colui che ignora essere suo nonno. Nella furiosa battaglia in cui Bor, sotto l'influenza di Loki, non riconosce il figlio di suo figlio, Thor si trova costretto a chiamare i Vendicatori ma in suo aiuto arrivano sul posto Norman Osborn e i suoi "Vendicatori". A questo punto la situazione precipita. Dopo essersi sbarazzato di Osborn e compagni, Thor, spaventato dal potere di Bor, intraprende un duro scontro per fermare quello che considera una minaccia mortale. Mentre si svolge la battaglia, Loki riferisce a Balder, ora sul trono di Asgard, che Thor sta combattendo contro Bor, il padre di Odino. Balder, in compagnia di Loki, cerca di raggiungere prima possibile il luogo dove si sta svolgendo la battaglia ma purtroppo arriva tardi. Per evitare che la situazione degeneri, Thor, causando danni al suo stesso martello, è stato costretto ad uccidere Bor. A causa della morte di un membro della famiglia reale, il neo re di Asgard Balder, consigliato subdolamente da Loki, si vede costretto ad esiliare Thor da Asgard. Liberatosi del Dio del Tuono, la mossa successiva dal dio degli inganni è quella di sobillare gli Asgardiani affinché manifestano il desiderio di lasciare l'Oklahoma, dove Thor aveva deciso di edificare la nuova Asgard. Anche in questo caso, Loki ha una soluzione riuscendo a convincere Balder a trasferire Asgard a Latveria, il regno del Dottor Destino.

La storia di Thor e le vicende dei dei asgardiani continua da Thor v3 # 12.

42 pagine

protagonisti: Thor, Balder, Bor, Wolverine (Daken), Ms. Marvel (Karla Sofen), Spider-Man (Mac Gargan), Captain Marvel (Noh-Varr), Hawkeye (Bullseye), Iron Patriot, Loki
apparizioni: Jane Foster, Doctor Doom

da Thor vol 1 # 600 (April 2009)