Utenti registrati: 2177

Ci sono 2 utenti registrati e 57 ospiti attivi sul sito.

Deboroh / Mordakan

Ultimo commento

majinberto su Aquaman: Time and Tide # 1

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox

I Maestri Marvel del bianco e nero non appartengono solo al passato! Direttamente dal nuovo millennio, ecco a voi Steve McNiven e il capolavoro assoluto Civil War, per la prima volta al mondo nello splendore del b/n! Una storia talmente seminale da aver cambiato il corso della Casa delle Idee sia nei fumetti che al cinema! Un evento campione di incassi in ogni sua forma ed edizione! Con una speciale sovraccoperta effettata in PVC!

Eroi Marvel in Bianco e Nero # 2

Civil War di Mark Millar & Steve McNiven
Panini Comics Marzo 2018
Marvel Super Heroes
Civil War, pt 1
Mark Millar (script) / Steve McNiven (art) / Dexter Vines (inks)
I New Warriors, un gruppo di giovani supereroi guidato da Speedball e Nightrasher costantemente ripresi dalle telecamere del loro reality show, assalgono dei supercriminali evasi recentemente che avevano trovato rifugio nella tranquilla cittadina di Stamford. Nitro, l'Uomo Esplosivo, nel tentativo di fuggire, si lascia esplodere distruggendo un intero isolato che causa seicento vittime, tra cui i suoi compagni, i New Warrios, e duecento bambini di una scuola elementare poco distante.
L'incidente suscita indignazione nell'opinione pubblica già provata dai recenti disastri che vedono coinvolti i superumani. La rabbia e la paura iniziano a crescere tra la gente comune, che chiede una maggior sicurezza per evitare che simili disastri possano ripetersi. Questa situazione provoca anche alcuni episodi di violenza, uno dei quali vede protagonista Johnny Storm, la Torcia Umana, assalito da una folla talmente inferocita da picchiarlo fino a farlo cadere in coma. Inoltre, durante i funerali delle vittime di Stamford, la madre di uno dei bambini morti aggredisce verbalmente Tony Stark/Iron Man, accusando i supereroi di essere un cattivo modello per i giovani.
Un gran numero di eroi si riunisce nella base dei Fantastici Quattro per discutere delle conseguenze di quanto successo. Iron Man e Reed Richards sembrano avere le idee chiare su come arginare i danni. I supereroi devono collaborare con il governo, rinunciare alla propria identità segreta e accettare la legge di Registrazione dei Superumani che il governo è pronto a varare. La comunità di supereroi si spacca.
Capitan America viene contattato dallo SHIELD, ora guidato da Maria Hill, per essere scelto come leader di una squadra governativa di supereroi il cui compito sarà quello di dare la caccia a tutti coloro non vogliano registrarsi. Capitan America si rifiuta però di collaborare, ritenendo che pur trattandosi di sicurezza nazionale, la legge vada ingiustamente contro le libertà dei singoli individui e preferendo diventare latitante per sfuggire all'arresto.
Quando la notizia della fuga di Capitan America giunge alla Casa Bianca, si teme che la cosa possa ispirare altri eroi a nascondersi o ribellarsi, ma Iron Man assicura al presidente degli Stati Uniti che lui e i membri della sua squadra sono pronti a catturare Capitan America.

33 pagine

protagonisti: Iron Man, Captain America (Steve Rogers), Speedball, Namorita (deceduto), Night Thrasher (deceduto), Microbe (deceduto), Golia (Bill Foster), Falcon, Spider Woman, Luke Cage, Cyclops, Rachel Summers, Wolverine, The Thing, Human Torch, Mr Fantastic, Invisible Woman, Ms. Marvel, She-Hulk, Doctor Strange, Wasp, Daredevil, Nighthawk, Yellowjacket, Spider-Man, Patriot, Maria Hill, Cobalt Man, Speedfreek, Coldheart, Nitro
apparizioni: IceMan, Black Cat, Hulkling, Stature, Kate Bishop, Hercules, Uatu, the Watcher, J. Jonah Jameson

da Civil War # 1 (July 2006)

Marvel Super Heroes
Civil War, pt 2
Mark Millar (script) / Steve McNiven (art) / Dexter Vines (inks)
L'atto di Registrazione dei Superumani è diventata legge. Gli eroi si sono divisi. Da una parte si è schierato il gruppo guidato da Iron Man che appoggia la legge mentre dall'altra Capitan America guida una fazione ribelle che non accetta la rigida regolamentazione dei Superumani. J. Jonah Jameson, il direttore del Daily Bugle, appoggia l'atto di Registrazione dei Superumani vedendo in quella legge una grossa sconfitta per i supereroi, non più liberi di agire a loro piacimento. Intanto, mentre Reed Richards si mette al lavoro su un progetto commissionatogli dal Governo, un progetto chiamato "42" destinato a divenire la nuova prigione per i ribelli, lo SHIELD riesce a catturare l'intero gruppo dei Giovani Vendicatori, diventati criminali perchè non hanno accettato di registrarsi. L'intervento di Capitan America e degli altri eroi della resistenza riesce a liberare i prigionieri che vengono portati in una base segreta dello SHIELD conosciuta solo dal Generale Nick Fury (ora non più a capo dell'organizzazzione di spionaggio) che diventa il quartier generale dei ribelli.
Intanto, a Washington Iron Man nel corso di una conferenza stampa sull'l'importanza della Legge sulla Registrazione dei Superumani, da la parola all'Uomo Ragno, che davanti a milioni di telespettatori, si toglie la maschera dichiarando di essere Peter Parker.

22 pagine

protagonisti: Iron Man, She-Hulk, Mr Fantastic, Invisible Woman, Tigra, Yellowjacket, Spider-Man, Captain America (Steve Rogers), Falcon, Daredevil, Patriot, Stature, Hulkling, Wiccan, Maria Hill, J. Jonah Jameson, Joe Robertson, Happy Hogan
apparizioni: Ms. Marvel, The Thing, Cloak, Dagger, Vulture, Grim Reaper

da Civil War # 2 (August 2006)

Marvel Super Heroes
Civil War, pt 3
Mark Millar (script) / Steve McNiven (art) / Mark Morales (art) / Dexter Vines (inks)
In Africa, Reed Richards alias Mister Fantastic riceve il rifiuto di Pantera Nera, sovrano del Wakanda, al quale gli era stato proposto di allearsi con il Governo statunitense per appoggiare la registrazione dei superumani ed aiutarli nella caccia ai supereroi ribelli. Contemporaneamente, Hank Pym e Wasp si recano nel Greenwich Village per proporre la stessa cosa al Dottor Strange, ma il suo assistente Wong li informa che il Maestro delle arti mistiche si trova in meditazione nell'Artico e non è interessato a sostenere il Governo. Nello Xavier Institute, la direttrice Emma Frost comunica ad Iron Man che gli X-Men vogliono mantenere una posizione di neutralità grazie ai patti siglati con il governo dopo la decimazione dei mutanti. Iron Man, nel lasciare l'istituto, viene avvicinato dal mutante chiamato Alfiere che vuole parlargli in privato. Mentre Johnny Storm esce finalmente dal coma in cui era caduto dopo essere stato attaccato da una folla anti supereroi, i Vendicatori Segreti (il nome che il gruppo di ribelli guidati da Capitan America ha assunto) cadono in una trappola organizzata dallo SHIELD e da Iron Man, che ha così la possibilità di fronteggiare l'eroe a stelle e strisce e chiedergli di ripensare le sue scelte e sostenere il governo. Capitan America rifiuta energicamente dando vita a un violentissima battaglia tra le due fazioni, all'interno della quale spicca un duello personale impari e rabbioso fra Iron Man e Capitan America. La leggenda della Seconda Guerra Mondiale ne esce letteralmente con le ossa rotte ma la battaglia viene improvvisamente interrotta dall'apparizione inaspettata del redivivo dio del tuono Thor.

22 pagine

protagonisti: Iron Man, Emma Frost, Mr Fantastic, Black Panther, Bishop, Captain America (Steve Rogers), Hercules, Daredevil, Golia (Bill Foster), Cable, Cloak, Dagger, She-Hulk, The Thing, Spider-Man, Ms. Marvel, Maria Hill, Yellowjacket, Patriot, Radioactive Man, Wiccan, Ragnarok (1ª apparizione)
apparizioni: Happy Hogan, Wong, Wasp, Human Torch

da Civil War # 3 (September 2006)

Marvel Super Heroes
Civil War, pt 4
Mark Millar (script) / Steve McNiven (art) / Dexter Vines (inks)
Durante la battaglia tra le due fazioni di supereroi impegnate nella Guerra Civile, il gruppo di Capitan America viene messo alle corde dalle prevalente superiorità di Iron Man e dello SHIELD. L'inaspettata entrata in scena di Thor il dio del Tuono, non fa che infliggere il colpo finale alle forze della resistenza. Mentre Capitan America viene pestato da Iron Man, Thor sembra perdere il controllo e tra lo  sgomento dei presenti uccide a sangue freddo Bill Foster alias Golia Nero. La furia del dio del tuono si riversa contro i vendicatori segreti ma Susan Storm, militante nel gruppo di Iron Man, protegge gli eroi con un campo di forza, permettendo a Cloak un teletrasporto di ritirata. Le due fazioni sono sconvolte per la morte di Golia. Nel gruppo di Capitan America, lo sconforto e la paura di altre vittime porta il Nottolone, Stature e Cable ad abbandonare il gruppo, mentre nella fazione di Iron Man, Susan Storm condanna aspramente suo marito decidendo di lasciarlo, il Calabrone è afflitto dai sensi di colpa per l'amico morto e l'Uomo Ragno inizia a nutrire sospetti sulla correttezza delle posizioni di Stark chiedendosi se si è schierato dalla parte giusta. Nel frattempo veniamo a conoscenza che Thor in realtà non è il vero dio del tuono ma bensì una sorta di clone generato da un capello che Tony Stark aveva conservato da molto tempo.  Reed Richards ed Henry Pym, usando la loro conoscenza scientifica, sono stati i creatori di questa copia di Thor che evidentemente non possiede l'etica e la morale dell'originale. Intanto Iron Man, caparbio nella sua decisione di continuare la battaglia contro Capitan America e i suoi sostenitori, decide di ricorrere ai nuovi Thunderbolts, ovvero la peggiore feccia criminale reclutata per essere mandata contro gli amici di un tempo e che Iron Man si illude di controllare attraverso la nanotecnologia.

22 pagine

protagonisti: Iron Man, Captain America (Steve Rogers), Mr Fantastic, Invisible Woman, Falcon, Cloak, Dagger, Cable, Daredevil, Golia (Bill Foster) (deceduto), Luke Cage, Hercules, Spider-Man, The Thing, Nighthawk, Stature, Hulkling, Radioactive Man, Yellowjacket, Wasp, Patriot, Songbird, Uatu, the Watcher, Ragnarok

da Civil War # 4 (October 2006)

Marvel Super Heroes
Civil War, pt 5
Mark Millar (script) / Steve McNiven (art) / Dexter Vines (inks)
Prime defezioni dello schieramento che appoggia l'Atto di Registrazioni dei superumani. Mentre i Fantastici Quattro si sono divisi lasciando il solo Reed Richards a sostenere la causa pro-registrazione, l'Uomo Ragno, dopo la morte di Bill Foster alias Golia, ucciso dal clone di Thor sconsideratamente bioingegnerizzato da Richards e Hank Pym, decide di abbandonare i Vendicatori ribellandosi a Iron Man. In breve tempo l'Uomo Ragno si ritrova dall'altra parte della barricata, braccato dallo SHIELD, da Iron Man e soprattutto dai nuovi Thunderbolts, il gruppo di supercriminali reclutati dal governo per dare la caccia ai supereroi ribelli. Due di  questi, Jester e Jack Lanterna II, attaccano l'arrampicamuri, felici di sfogare senza remore la loro rabbia repressa, ma la loro furia vendicativa viene fermata dal tempestivo intervento del Punitore che soccorre l'eroe, rimasto gravemente ferito, portandolo all'interno del rifugio segreto di Capitan America e compagni. Il Punitore, che non può tollerare che la feccia che ha sempre cercato di eliminare sia ora dalla parte della legge, chiede di unirsi ai Vendicatori segreti offrendo delle informazioni importanti per penetrare i sistema di sicurezza del Baxter e recuperare i piani della prigione 42, nella zona negativa. Mentre Capitan America e compagni si interrogano se accogliere uno psicopatico violento tra le proprie fila, nell'ombra, un traditore nel gruppo telefona da un cellulare. Intanto Devil, catturato dagli agenti dello SHIELD viene condotto nel carcere di massima sicurezza nella Zona Negativa.

22 pagine

protagonisti: Spider-Man, Iron Man, Invisible Woman, Human Torch, Captain America (Steve Rogers), Punisher, Falcon, Luke Cage, Daredevil, Mr Fantastic, She-Hulk, Nighthawk, Songbird, Jack O'Lantern III, Jester
apparizioni: Maria Hill, Hulkling, Patriot, Bullseye, Vemom, Diamondback, Joystick, Lady Deathstrike, Taskmaster

da Civil War # 5 (November 2006)

Marvel Super Heroes
Civil War, pt 6
Mark Millar (script) / Steve McNiven (art) / Dexter Vines (inks)
Siamo alle strette finali tra le due fazioni di eroi in guerra. Mentre la squadra di Iron Man, che ha dalla sua l'appoggio del governo, procede all'addestramento di superumani da collocare nei cinquanta stati dell'unione, il gruppo guidato da Capitan America, in evidente inferiorità numerica, ha accolto tra le loro fila la Pantera Nera e sua moglie Tempesta ma ha dovuto incassare il rifiuto di Namor, il principe di Atlantide. In risposta al reclutamento di Iron Man dei peggiori supercriminali, Capitan America è indeciso se accogliere il Punitore, ma quando il vigilante, dopo aver recuperato i piani della prigione 42, uccide a sangue freddo due criminali che volevano unirsi al gruppo di ribelli, l'eroe a stelle e strisce non ci pensa due volte ed espelle il vigilante che non si oppone alla decisione del suo ideale di patriota. Grazie alle informazioni reperite da Castle, Capitan America  e compagni penetrano in uno dei portali di accesso alla prigione 42 ma trovano ad aspettarli la fazione di Iron Man al gran completo. Cap, consapevole che Tigra è una traditrice, ha una carta in più da giocare, così Iron Man scopre che Hulkling ha preso il posto del Calabrone passando preziose informazioni al gruppo di Capitan America. Le due fazioni si affrontano nella sfida finale.

22 pagine

protagonisti: Iron Man, Captain America (Steve Rogers), Spider-Man, Punisher, Invisible Woman, Luke Cage, Falcon, Mr Fantastic, Namor the Sub-Mariner, Doctor Strange, Uatu, the Watcher, Tigra, Maria Hill, Hulkling, Nighthawk, Stature
apparizioni: Hercules, Cloak, Dagger, She-Hulk, Sentry, Wonder Man, Vision (Jonas), Black Panther, Storm, Human Torch, Radioactive Man, Ms. Marvel, Kate Bishop, Songbird, Battlestar, Mach-IV, Fixer, Patriot, Prodigy (Ritchie Gilmore), Wasp, Venom, Lady Deathstrike, Bishop, Taskmaster, Bullseye, Diamondback, Goldbug, Wiccan, Monica Rambeau, Solo, Doc Samson, Black Widow, Sabra

da Civil War # 6 (December 2006)

Marvel Super Heroes
Civil War, pt 7
Mark Millar (script) / Steve McNiven (art) / Dexter Vines (inks)
Scontro finale tra le due fazioni coinvolte nella guerra civile tra supereroi. Il gruppo guidato da Capitan America è penetrato all'interno della prigione 42 della Zona Negativa riuscendo, grazie ai poteri di Cloak, a liberare tutti i prigionieri e teletrasportarli a Manhattan. Mentre la battaglia tra i due gruppi crea notevoli disagi tra la popolazione, entra in scena Namor che insieme alle sue truppe di Atlantide si schiera con Capitan America, l'amico di mille battaglie durante la seconda guerra mondiale. Durante gli scontri Ercole distrugge definitivamente il clone di Thor con il suo stesso martello mentre la Cosa si unisce alla battaglia cercando di contenere i danni e preoccupandosi dei civili. Alla fine si arriva ad un nuovo faccia a faccia tra i leader dei due schieramenti, ma questa volta è il Capitano ad avere la meglio su Iron man, grazie all'aiuto della Visione, che riesce a disattivare l'armatura. Nel momento in cui Capitan America si prepara a sferrare il colpo di grazia all'amico di un tempo inaspettatamente viene bloccato dalla gente comune. Solo allora, guardandosi intorno, si rende conto della distruzione causata dall'astio fra le due fazioni. Ad un passo dalla vittoria Capitan America si toglie la maschera, si arrende, e si costituisce alle autorità, dando ordine ai suoi di cessare le ostilità. Tra le macerie della battaglia, il Punitore raccoglie la sua maschera. La guerra civile tra i super eroi finisce con la vittoria dei favorevoli alla registrazione, e Tony Stark viene messo a capo dello SHIELD dando vita all'Iniziativa dei cinquanta stati, ovvero il progetto di dotare ogni stato della nazione di un gruppo di supereroi.

28 pagine

protagonisti: Captain America (Steve Rogers), Iron Man, Mr Fantastic, Cloak, Vision (Jonas), Luke Cage, The Thing, Hercules, Falcon, Invisible Woman, Spider-Man, Wonder Man, Ms. Marvel, Namor the Sub-Mariner, Vision (Jonas), Dagger, Black Panther, Doc Samson, Radioactive Man, Hulkling, Stature, Punisher, Sentry, Kate Bishop, Captain Marvel (Khn'nr), Beta Ray Bill, Black Widow, Battlestar, Bishop, Human Torch, Patriot, U.S.Agent, Daredevil, Maria Hill, Venom, Bullseye, Taskmaster, Armadillo, Lady Deathstrike, Ragnarok

da Civil War # 7 (January 2007)