Utenti registrati: 2137

Ci sono 2 utenti registrati e 44 ospiti attivi sul sito.

Deboroh / laracelo

Ultimo commento

Hunk su L'Uomo Ragno (III) / Spider-Man # 710

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox

Ci addentriamo in Secret Empire! La nuova America: Hail Hydra!
L'Hydra domina e ha un leader supremo: Steve Rogers! Per una nazione di nuovo in pericolo, Sam Wilson esce dall'ombra: a chi sarà leale oggi l'eroe che era Capitan America?

Altre versioni di questo albo:

Capitan America # 93 | Capitan America 23 : L'intervista (Secret Empire)

Panini Comics Dicembre 2017
Captain America
Secret Empire
Nick Spencer (script) / Ramon Bachs (art) / Andres Guinaldo (art) / Rachelle Rosenberg (colors)
L'Hydra guidata da Steve Rogers ha preso il controllo degli Stati Uniti. La città di Las Vegas è stata rasa al suolo scuotendo la comunità dei superumani che resistono al nuovo dispotismo di Rogers e dei suoi nuovi alleati¹. A Sally Floyd, la giornalista che in passato aveva intervistato Capitan America, gli viene concesso di intervistare in diretta televisiva Steve Rogers nei panni del leader supremo Hydra. Unico vincolo, come le ricorda il Dottor Faustus, è che non potrà parlare di quanto accaduto a Las Vegas. La giornalista gli chiede del trattamento che è stato riservato agli Inumani, gli domandando della nazione mutante governata da Xorn creata segretamente dall'accordo con Magneto, e lo incalza sulla "grande illusione" della vittoria degli Alleati nella Seconda Guerra Mondiale facendogli notare che l'Hydra in Europa ancora non esisteva. Steve Rogers risponde dicendo che si tratta delle manipolazioni della stampa spinta dalla propaganda e dalle modifiche create dal cubo cosmico per poi affermare che l'economia è in crescita, le strade sono nuovamente sicuri, e la gente grida spontaneamente "Hail Hydra". A questo punto Sally Floyd gli dice che il popolo di Las Vegas non può certo gridare Hail Hydra. Improvvisamente la trasmissione viene interrotta, e la giornalista viene presa in custodia dalle guardie mentre Steve Rogers, lasciando gli studi televisivi, viene acclamato dalla folla.

(¹) L'episodio è un tie-in di Secret Empire e si colloca cronologicamente subito dopo Secret Empire # 2.

20 pagine

protagonisti: Sally Floyd, Magneto (flashback), Doctor Faustus, Hydra Supreme / Captain America (Steve Rogers)

da Captain America: Steve Rogers # 17 (July 2017)

Sam Wilson
End of the Line, Part 4
Nick Spencer (script) / Sean Izaakse (art) / Nolan Woodard (colors)
Sam Wilson ha abbandonato il costume di Capitan America mettendosi a girovagare da solo nel deserto dell'Arizona. Mentre il nostro protagonista per un paio di giorni si isola dal mondo, il paese viene conquistato dall'Hydra guidato da Steve Rogers, l'eroe a stelle e strisce rivelatosi essere un traditore. Venuto a conoscenza di quanto accaduto Sam è sconvolto non rinunciando però a salvare una donna e sua figlia inumana presa di mira da un gruppo di balordi che in nome del nuovo ordine instaurato dall'Hydra li stavano importunando. Sam vorrebbe isolarsi nuovamente ma la donna lo implora di aiutarla. Il nostro eroe dediche di contattare Misty e con il suo aiuto e quello di Dennis Dunphy, aiuta la donna a fuggire dal paese. In breve tempo si ritrova ad aiutare altri rifugiati che vogliono lasciare il paese compresa Cassie Lang, la figlia di Ant Man. Quest'ultimo lo convince ad incontrarsi con gli altri membri della Resistenza.

L'episodio è un tie-in di Secret Empire.

20 pagine

protagonisti: Sam Wilson, Misty Knight, Dennis Dunphy, Scott Lang

da Captain America: Sam Wilson # 22 (July 2017)