Utenti registrati: 1752

Ci sono 3 utenti registrati e 36 ospiti attivi sul sito.

VNM / Pippush / mauroperini

Ultimo commento

NiccoDonnie su DC Warner # 38

Login




[Dimenticata la Password?]

Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!



Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox

Seconda Guerra Mondiale: Dietro le linee nemiche! Steve Rogers nella Polonia occupata dal Terzo Reich. Waffen SS furiose, dischi volanti nazisti, una fanciulla nei guai e un Dottor Stranamore di serie B in un'avventura pulp scritta dai Knauf e disegnata da Doug Braithwaite. Si concludono poi le mini che ci hanno fatto compagnia nell'autunno caldo della testata: Vedova Nera: Origini mortali di Cornell, Raney e Leon e Capitan America/Pantera Nera: Le bandiere dei nostri padri di Hudlin e Cowan.

Capitan America # 8

Panini Comics Gennaio 2011
Captain America
Operazione: Punto Zero
Charles Knauf (script) / (script) / Mitchell Breitweiser (art) / Mitchell Breitweiser (inks)
36 pagine

da Captain America Theater of War: Operation Zero-Point # 1 (December 2008)

Black Widow
Origini mortali, pt 4
Paul Cornell (script) / John Paul Leon (art) / Tom Raney (art) / John Paul Leon (inks) / Scott Hanna (inks)
Ai confini dell'orbita terrestre, la Vedova Nera approda sulla stazione spaziale sovietica Dreadnought. Qui scopre che Ivan Petrovic non solo è ancora vivo ma si è fatto trapiantare il cervello in un massiccio cyborg assumendo il controllo della stazione insieme alle Dinamo Federali. La mente di Natasha torna indietro a qualche anno fa, quando a Parigi Ivan gli confessò di amarla e lei lo respinse. La fredda pugnalata al cuore che ricevette spinse Petrovic a progettare il "Protocollo Icepick" infettando Natasha con dei naniti per indurre tutti gli uomini che ha amato a una rabbia omicida. Mentre la Vedova Nera si fa strada tra i corridoi della navetta, Ivan la cattura accusandola di averla tradita. Le parole dell'uomo innescano in lei un flashback ambientato durante la Guerra Civile quando avvicinandosi a Capitan America gli disse che non sarebbe stata dalla sua parte. I ricordi si interrompono nel momento in cui Ivan gli mostra l'arsenale nucleare di cui dispone la stazione e la invita a unirsi a lui. Al suo rifiuto Ivan minaccia di ucciderla confessando di sentirsi terribilmente solo da quando l'ha lasciato. Natasha non si lascia impietosire e rilascia tutta la potenza dei suoi "pungiglioni" contro la caricatura dell'uomo che ha sempre considerato come un padre. A questo punto attiva le testate nucleari e a bordo di una capsula di salvataggio abbandona la stazione spaziale prima della sua esplosione.

22 pagine

protagonisti: Black Widow (Natasha Romanoff), Captain America (Steve Rogers) (flashback), Yelena Belova (flashback), Alexei Shostakov (flashback), Ivan Petrovich

da Black Widow: Deadly Origin # 4 (April 2012)

Captain America and Black Panther
Le bandiere dei nostri padri, pt 4
Reginald Hudlin (script) / Denys Cowan (art) / Sandu Florea (inks) / Tom Palmer (inks)
22 pagine

da Captain America/Black Panther: Flags Of Our Fathers # 4 (September 2010)

Captain America
The Birth of a Legend!
Karl Kesel (script) / Karl Kesel (art) / Karl Kesel (inks)
6 pagine

da Captain America: The 1940s Newspaper Strip # 1 (August 2010)

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.