Utenti registrati: 2281

Ci sono 2 utenti registrati e 90 ospiti attivi sul sito.

Akintaber

Ultimo commento

MEPoss su Venom # 25

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox

Fantastici Quattro (I) # 137

Editoriale Corno Luglio 1976
Fantastic Four
Obiettivo: domani
Gerry Conway (script) / John Buscema (art) / Joe Sinnott (inks)
I Fantastici Quattro, Wyatt Wingfoot e il suo popolo, sono precipitati in un fossato creato dall'Uomo dei Miracoli. Riusciti a salvarsi dalla caduta, i nostri eroi riescono a risalire il fossato e fronteggiare il loro folle avversario. Nel frattempo, mentre Reed è impegnato nel suo laboratorio per un esperimento, sulle colline della Pennsylvania, Sue assiste sbigottita a uno strano malessere del figlio Franklyn. Intanto i nostri eroi impegnati nella battaglia contro l'Uomo dei Miracoli (riuscito, grazie al potere rubato dagli antichi indiani, a crearsi una intera cittadina a sua immagine e somiglianza), si ritrovano ad affrontare delle creature generate dal potente mago. La Cosa cerca di colpirlo ma l'Uomo dei Miracoli potenzia il suo corpo in modo da poter sostenere lo scontro fisico. Alla fine, quando sembra che il potere dell'Uomo dei Miracoli sia invincibile, appaiono i "Silenziosi", le antiche divinità indiane responsabili della forza del criminale, che prima gli tolgono il potere e poi lo esiliano in un lontano piano dell'esistenza. Terminata la battaglia, Ben, Johnny e Medusa salutano Wyatt facendo ritorno a casa.

19 pagine

protagonisti: The Thing, Human Torch, Medusa, Mr Fantastic, Invisible Woman, Franklin Richards, Wyatt Wingfoot, Miracle Man

da Fantastic Four vol 1 # 139, Marvel Comics (Ott 1973)
Thing And Sub-Mariner
I cacciatori dalle stelle!
Steve Gerber (script) / Gil Kane (art) / Joe Sinnott (inks)
Wundarr, un alieno umanoide dalle capacità fisiche superumane ma dalla mente infantile, dopo essere recentemente sceso sulla Terra¹ precipita in mare venendo raccolto da Namorita, cugina di Namor. Il principe di Atlantide, considerando Wundarr un intruso, lo spaventa facendolo fuggire. Namorita, convinta che Wundarr abbia bisogno del loro aiuto, persuade suo cugino a seguirlo. Intanto all'interno di un astronave proveniente da Dakkam, il pianeta natale di Wundarr, due ufficiali dell'esercito alieno, temendo che un giorno Wundarr possa vendicarsi della morte dei genitori e rivoltarsi contro il suo stesso popolo, inviano sulla Terra un robot per eliminarlo. Ignaro della congiura Wundarr, con uno dei suoi salti prodigiosi, arriva a New York atterrando nel mezzo del traffico cittadino. A Times Square troviamo la Cosa che, attirato dai disordini provocati da Wundarr, si scaglia contro l'alieno pensando di avere a che fare con una nuova minaccia. Nel corso dello scontro intervengono anche Sub-Mariner e Namorita che tentano di fermare i due avversari. In quel momento il robot assassino attacca Wundarr che però finisce per essere distrutto dalla Cosa e da Namor costringendo alla fuga i due ufficiali di Dakkam. Terminata la battaglia Sub-Mariner e Namorita lasciano Wundarr alle cure della Cosa che confuso si ritrova da solo con l'infantile alieno svenuto tra le braccia.

19 pagine

protagonisti: The Thing, Namor the Sub-Mariner, Namorita, Wundarr
apparizioni: Human Torch

da Marvel Two-In-One # 2, Marvel Comics (Mar 1974)
Sub-Mariner
Namor libero! 2ª parte
Marv Wolfman (script) / George Tuska (art) / Vince Colletta (inks)
19 pagine

protagonisti: Namor the Sub-Mariner

da Sub-Mariner # 70, Marvel Comics (Mag 1974)