Utenti registrati: 2295

Ci sono 1 utenti registrati e 68 ospiti attivi sul sito.

Deboroh

Ultimo commento

fede97 su Gli Incredibili X-Men # 345

Login




Recupera password




[torna indietro]
ATTENZIONE:Per registrarsi su Comicsbox collegati da un computer desktop o tablet

Non sei registrato? Iscriviti subito!


Vai alla pagina Facebook
Vai alla pagina Twitter
ComicsBox
Copertina di Gil Kane

Fantastic Four vol 1 # 160

Marvel Comics Luglio 1975
Fantastic Four
In One World, And Out The Other
Roy Thomas (script) / John Buscema (art) / Chic Stone (art) / Chic Stone (inks)
Nel pieno centro di Manhattan Alicia Masters è testimone dello scontro tra la Cosa, l'uomo che ama, e Arkon, un guerriero di un altra dimensione. Quando i due avversari spariscono nel nulla, la donna, precipitatasi al Baxter Building per avvertire i Fantastici Quattro, scopre con stupore e sollievo che Ben si trova con il resto del gruppo e non ha partecipato a nessuna battaglia. Intuito chì possa esserci dietro questa vicenda, la Cosa si fa "prestare" Lokjaw, il grosso cagnone di Crystal degli Inumani, con il quale viaggia attraverso le dimensioni alla ricerca del suo omonimo. Proiettato nell'universo alternativo in cui è Reed Richards ad essere diventato la Cosa mentre Ben, ora liberato dai suoi poteri, ha una relazione con Sue¹, il nostro eroe incontra la sua controparte, in compagnia di Sue, che lo mette al corrente della scomparsa del suo capo e dalla sua recente ossessione per i robot. Nel frattempo, sulla nostra Terra, Reed, nonostante la disapprovazione di Sue e Johnny, accetta di vendere la Fantastic Four Inc. alla Interlocking Technologies di Albert DeVoo.

(¹) Si tratta di una Terra alternativa chiamata Terra-A (Earth-721) i cui protagonisti sono apparsi per la prima volta nella seconda storia di Fantastic Four v1 # 118.

18 pagine

protagonisti: The Thing, Mr Fantastic, Human Torch, Invisible Woman, Alicia Masters, Lockjaw, Albert DeVoor (1ª apparizione), Arkon
apparizioni: Crystal, Quicksilver

Pubblicazione italiana: Fantastici Quattro (I) # 170, Editoriale Corno (Ott 1977)